Home  
COME CONTATTARCI
PARTNER IN FRANCIA
CATALOGO CD e DIGITALE
NOVITÀ
Autunno 2020

PAOLO
CAPODACQUA

La torta in cielo
con 100 candeline
per GIANNI RODARI
(SDN.FR 002)

ZeroMantra

La distanza di un semitono
(SDN.FR 003)

_____________

ferite&feritoie
(SDN.FR 001)

un album di grande
canzone d'autore

PAOLO
CAPODACQUA

che sta incantando
stampa e pubblico



su questo sito
e nei migliori negozi

acquistabile
solo dall'Italia


VISITA
IL CATALOGO

Scopri i nostri
album pubblicati
in quasi 20 anni
di attività

fra i quali

PIPPO POLLINA

Le dernier vol

KAY MC CARTHY

L'amore tace

GIORGIO CONTE

The best of
live in Alberobello



PIPPO POLLINA

la storia non
conosce padroni

LP Vinile 180gr

PIPPO POLLINA

CANALE YOUTUBE

visitate il nostro
nuovo canale


IN EVIDENZA

Attenzione!
PIPPO
POLLINA
L'uscita del
nuovo album
e il tour di
presentazione
sono stati
rinviati al
2022

a causa della
pandemia da Covid 19


In Italia
debutto
TORINO
1 Marzo 2022

disponibile per
Centro-Nord Italia
2 - 3 - 4 Marzo 2022


a PARIGI

trovate i nostri CD
in esclusiva a

La Libreria


89 Rue du Faubourg
Poissonnière
75009 PARIS


album nuovi
e meno nuovi di

G.Conte - C.Lolli - P.Pollina
Nada - M.Manfredi - Il Parto
M.Rovelli - R.Durkovic

Les Anarchistes - Gang
A.Annecchino - Inti Illimani
P.Capodacqua - La Macina
GLI ALBUM DI CLAUDIO

STORIE DI NOTE
ha pubblicato di
CLAUDIO LOLLI

prodotti

nel 2000

Dalla parte del torto

nel 2003
con
IL PARTO DELLE
NUVOLE PESANTI


Ho visto anche degli
zingari felici


nel 2006

La scoperta dell'America

nel 2009

Lovesongs

e anche


Viaggio in Italia

ri-pubblicato nel 2008
dopo una prima uscita
senza promozione nel
1998 da parte di Sony


9 MAGGIO 2008: TUTTI A CINISI!
luned́ 04 febbraio 2008
Quella che vedete raffigurata a sinistra è una casa come tutte le altre, a Cinisi (PA). Ci vive Peppino Impastato, attivista e giornalista radiofonico di Radio Aut (sebbene mai riconosciuto dall'ordine dei giornalisti di Sicilia), che da ben trent'anni porta avanti con passione la sua lotta sociale.

La argomenta sempre ovunque può, in radio come per strada, con grave determinazione ma pure con la giusta dose di ironia, perché la lotta per un ideale è prima di tutto qualcosa di utile per vivere bene, quindi in allegria. A voler banalizzare il suo pensiero, esso potrebbe essere sintetizzato più o meno così: "la mafia è una montagna di merda".

Fisicamente Peppino non vive più in quella casa, perché il 9 maggio del 1978 è stato trucidato dalla mafia del boss Tano Badalamenti, in quanto elemento di disturbo al proseguimento di quegli sporchi affari che solo Peppino (sapendo contare e camminare, raccontano) all'epoca sapeva chiamare con il proprio nome e cognome.

Questo però è solo un particolare. Perché da quando Peppino non vive più, le sue idee sono diventate molto più forti: si sono radicate, infatti, nella testa e nelle gambe di un numero sempre maggiore di persone. A partire da quelle dei suoi compagni, di sua madre e di suo fratello Giovanni.

In trent'anni l'Associazione Peppino Impastato-Casa della memoria (la stessa casa di cui sopra), di strada ne ha fatta, affrontando, racconta Giovanni Impastato: "un lungo percorso di fatica e di sofferenza che ci ha portato anche a sperimentare l’amarezza e la rabbia quando abbiamo toccato con mano le collusioni tra la politica, le istituzioni e la mafia."

Tutto è nato, purtroppo, dal grande dolore e dallo sdegno insopportabile che ha riunito per le strade di Cinisi una marea di compagni, amici e simpatizzanti di Peppino venuti da tutta la Sicilia e da tutta Italia, in occasione del suo funerale e, l'anno successivo, per il primo anniversario della sua morte.

"Eravamo in duemila", racconta Giovanni: "persone che venivano da ogni parte d’Italia, con un misto di rabbia, dolore, determinazione ed entusiasmo per i nuovi contenuti che portavamo in piazza."

"Oggi, a distanza di tanti anni da quei fatti", continua, "viviamo una realtà che non si è affatto riassestata. Il sistema mafioso prolifera e i conflitti sociali non si sono mai assopiti: per far fronte alle degenerazioni della società, da cui scaturiscono le fortune politiche di personaggi come Berlusconi e di tanti altri, i movimenti continuano a mettere in pratica l’impegno dal basso ricoprendo un ruolo centrale nel mantenere viva l’autodeterminazione dei cittadini."

Per questo il suo appello per una grande manifestazione da tenere a Cinisi il prossimo 9 maggio 2008, a trent'anni dall'uccisione di Peppino deve raggiungere più persone possibile. Per tutti questi motivi il nove maggio a Cinisi faremo bene a fare lo sforzo di andare tutti.

Per festeggiare Peppino, e gridare ancora e senza paura o vergogna, che la mafia è solo una montagna di merda.



---
leggi l'appello di Giovanni Impastato (clicca qui)

---
Per informazioni adesioni e contatti:

Associazione Peppino Impastato-Casa Memoria
C.so Umberto 220 90045 Cinisi (Pa)
Tel. 0918666233-3341689181
email: Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo - web:www.peppinoimpastato.com

Centro Siciliano di Documentazione “Giuseppe Impastato”
Via Villa Sperlinga, 15 – Palermo
Tel. 0916259789-Fax 091348997
email: Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo - web: www.centroimpastato.it