Home arrow BandaLiberatori arrow Deragliamenti  
PARTNER IN FRANCIA
CANALE YOUTUBE

visitate il nostro
nuovo canale


ancora in costruzione
vi regalerà nel tempo
tanta musica e immagini
di grande interesse
CATALOGO CD e DIGITALE

clicca qui
VISITA
IL CATALOGO

Solo dalla Francia
puoi acquistare
i nuovi album di

GIORGIO CONTE

Sconfinando

CLAUDIO LOLLI

Il grande freddo

PIPPO POLLINA

Il sole che verrà

clicca qui
VISITA
IL CATALOGO

Scopri i nostri
album pubblicati
in quasi 20 anni
di attività

fra i quali

PIPPO POLLINA

Le dernier vol

NADA TRIO


con l'indimenticabile
FAUSTO MESOLELLA


KAY MC CARTHY

L'amore tace

GIORGIO CONTE

The best of
live in Alberobello



PIPPO POLLINA

la storia non
conosce padroni

LP Vinile 180gr

PIPPO POLLINA

GLI ALBUM DI CLAUDIO

STORIE DI NOTE
ha pubblicato di
CLAUDIO LOLLI

prodotti

nel 2000

Dalla parte del torto

nel 2003
con
IL PARTO DELLE
NUVOLE PESANTI


Ho visto anche degli
zingari felici


nel 2006

La scoperta dell'America

nel 2009

Lovesongs

e anche


Viaggio in Italia

ri-pubblicato nel 2008
dopo una prima uscita
senza promozione nel
1998 da parte di Sony


IN EVIDENZA


a PARIGI
il 26 giugno 2018
PAOLO
CAPODACQUA
con
Giuseppe Morgante
Vincenzo Tiberi
e
Laurent Ponty

ha presentato
in anteprima
Le fil rouge
des chansons
le canzoni degli
anni '70 in Italia


cliccare sull'immagine


a PARIGI

trovate i nostri CD
in esclusiva a

La Libreria


89 Rue du Faubourg
Poissonnière
75009 PARIS


album nuovi
e meno nuovi di

G.Conte - C.Lolli - P.Pollina
Nada - M.Manfredi - Il Parto
M.Rovelli - R.Durkovic

Les Anarchistes - Gang
A.Annecchino - Inti Illimani
P.Capodacqua - La Macina
BandaLiberatori arrow Deragliamenti



Deragliamenti





Deragliamenti è la naturale prosecuzione delle storie di uomini,
zoccoli e petrolio narrate in “...la storia dell’asino che non c’è più” (2003, Storie di note): una raccolta di canzoni e saltarelle d’autore, raccontate con la passione e l’allegria di Massimo Liberatori, e portate sui palchi ed i festival di tutto il Centro-Italia in compagnia della sua “banda”.

Ma la storia va avanti. E con l’avvento del treno, anche la vita dei posti più remoti non può dirsi più la stessa. Così, a quattro anni di distanza dal precedente lavoro, ecco il sesto album di Massimo Liberatori e “Bandaliberatori”, in cui all’ormai celebre stile di moderno cantastorie cresciuto sulle rive del Tevere (quello che attraversa Roma, città d’origine e formazione, e quello limpido e pulito che scorre vicino a Spello, Perugia, sua terra d’adozione), si aggiunge il carisma fascinoso del blues nero-Mississipi, che le rotaie inevitabilmente portano con sé.

Un album maturo, di stile poetico e cantautorale (ma che mai disdegna i ‘saltarelli’ e la denuncia sociale delle origini), in cui la cifra musicale è fornita dall’apporto di Maurizio Catarinelli (che ha suonato chitarra, bouzouki, ukulele, curato gli arrangiamenti e co-prodotto il disco), di Ellade Bandini alla batteria, del pianoforte e le tastiere di Stefano Zavattoni, di Massimo Moriconi al basso e contrabasso, e Marco Cocchieri al sax. Da segnalare la partecipazione di Gastone Pietrucci in “Tributo”.

vai
---
agli altri dischi della Bandaliberatori
al catalogo completo
in home